La nostra storia

 

La Cooperativa San Carlo di Tradate è stata fondata il 17 dicembre 1984 su iniziativa di Mons. Antonio Barone, allora Parroco di Tradate ed è stata riconosciuta Onlus con il decreto legislativo 460 del 1987.
Dallo stesso anno siamo iscritti a Confcooperative Federsolidarietà Insubria.

Il nostro logo è stato realizzato dall’amico Peppino Fontana e rappresenta un insieme di mattoncini bianchi con un solo mattoncino rosso a significare la diversità ma anche la complementarietà tra persone disabili e non, tra profit e non profit.

Il 17 dicembre 2014 la Cooperativa San Carlo ha festeggiato i suoi primi 30 anni di attività, ed oggi più che mai, riteniamo che questa complementarietà sia non solo necessaria ma anche importante al fine di garantire uno sviluppo economico e sociale equo ed equilibrato.

All’inizio, l’attività era solamente quella di assemblaggio conto terzi ed il locale per il laboratorio era in affitto in via Crocifisso. Grazie allo sforzo ed all’impegno di alcuni, nel 1989 siamo riusciti ad acquistare un terreno in via Giacomo Bianchi, sempre a Tradate, dove è stata costruita l’attuale sede.
In occasione dell’inaugurazione di questa sede, avvenuta nel 1993, è stato affisso un mosaico di Alessandro Nastasio ispirato alla parabola del buon samaritano.

Fino al 2014, i parroci della Parrocchia S. Stefano di Tradate avevano accettato di far parte del C.d.A della Cooperativa San Carlo: Mons. Antonio Barone, oggi presidente onorario; Mons. Luigi Stucchi, già Vescovo di Varese e Mons. Ermino Villa, oggi Parroco del Sacro Monte di Varese.

Accanto a queste importati figure, altre persone hanno supportato con impegno e dedizione la San Carlo rendendola una realtà capace di accogliere al suo interno quasi 40 persone. Carla Saibeni è stata la prima responsabile della nostra Cooperativa ed il suo lavoro, svolto gratuitamente in modo competente e professionale per 24 anni, è stato la base sulla quale si poggia l’attività di oggi e la premessa per quella futura. 

Negli anni, pur mantenendo come attività prevalente quella di assemblaggio e confezionamento finalizzata all’inserimento lavorativo di personale disabile, la Cooperativa San Carlo è cresciuta arricchendosi di attività nuove come quella del servizio di pulizie, del trasporto pasti, del controllo qualità ed in ultimo della gestione del parco di Villa Inzoli di Tradate.